Economia croata

Kuna: la valuta croata

Kuna, moneta croataVisti i negoziati e gli accordi con l'Unione Europea, è probabile che la Croazia prima o poi entrerà a far parte dell'Euro, per cui la moneta croata attualmente in circolazione sarà sostituita. 

Dal 1994 la valuta croata si chiama Kuna, la quale ha sostituito il dinaro (la moneta utilizzata nella ex-Jugoslavia).

La Kuna è divisa in 100 lipe. Le banconote croate in circolazione sono da 500, 200, 100, 50, 20, 10 e 5 kune, mentre le monete sono da 5, 2 e 1 kuna e da 50, 20 e 10 lipe. La Kuna fu utilizzata per la prima volta nel periodo di breve indipendenza come Stato fantoccio della Germania nazista tra il 1941 e il 1945.

La parola Kuna in croato significa Martora, poiché durante il periodo romano le tasse erano raccolte sotto forma delle pregiate pelli di martora. La parola stessa in lingua croata "marturina" significa appunto tassa e deriva dalla parola latina "martus", martora in croato. La kuna era la valuta di riferimento per diversi Stati slavi, il più importante dei quali era il Kanato di Kiev.

Nel passato la conversione della valuta croata è sempre stata legata al marco tedesco e oggi all'euro, poiché i governanti cercano di mantenere fisso il rapporto di cambio, anche al fine di offrire un'immagine di complessiva stabilità agli investitori esteri. Attualmente il rapporto di cambio oscilla tra 7 e 7,5 kune per ogni euro.  In molte parti della Croazia, soprattutto lungo il litorale adriatico, l'Euro è ampiamente accettato.

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...