Lavorare in Croazia

Lavorare in Croazia: cosa fare dopo aver ottenuto il permesso di lavoro

Cosa fare dopo permessi lavoroDopo aver ricevuto il permesso di lavoro in circa quattro settimane vediamo cosa fare per lavorare in Croazia. Il titolare, o un suo rappresentante, deve recarsi a una stazione di polizia al fine di ottenere un Numero di Identificazione per Cittadini Stranieri. La procedura richiede circa un’ora e all’atto della domanda devono essere presentati i seguenti documenti: Copia autenticata del passaporto (o lo stesso passaporto), Copia del Permesso di Lavoro, Pagamento di una tassa amministrativa (40 Kuna circa).

Il soggetto ha quindi bisogno di un libretto di lavoro rilasciato dall’Assessorato all’Economia della Città (Gradsfa urectza gospodarstvo). E’ l’ultimo documento ufficiale rilasciato dalle autorità per poter essere assunti regolarmente. Le domande si possono presentare dalle 8:30 del mattino fino alle 24:00.

I documenti necessari per la richiesta sono:

  1. Richiesta di impiego del cittadino straniero da parte dell’azienda con relative giustificazioni
  2. Libretto di lavoro (fornito dal datore di lavoro)
  3. Modulo di domanda compilato
  4. Copia del Certificato relativo al Numero di Identificazione del Cittadino Straniero
  5. Copia del Permesso di Lavoro
  6. Copia del passaporto (che deve riportare il permesso di soggiorno prolungato)

Dopo aver ottenuto il "libretto di lavoro", il soggetto può essere assunto regolarmente e prestare attività lavorativa. L’intero processo, dall’inoltro della domanda per un visto per motivi di lavoro all’inizio dell’attività lavorativa, può richiedere circa 14 settimane, esclusa la preparazione dei vari documenti prima della richiesta, inclusa la Delibera del Ministero del Lavoro (se applicabile). Possono verificarsi ritardi nel caso di domande incomplete all’Istituto per l’Impiego Croato o quando si presenta ricorso per il permesso di lavoro. L’impiegato è ora nella posizione di poter firmare un contratto di lavoro con la sua azienda. Finalmente ora il nuovo assunto può richiedere una "tessera fiscale". Alle autorità devono essere presentati i seguenti documenti ai fini dell’ottenimento della tessera fiscale: copia del permesso di lavoro, numero di identificazione, modulo di richiesta della tessera fiscale.

Ultimi articoli

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...