Regioni e provincie croate

L'Istria

IstriaL'Istria è la parte della Croazia più vicina all'Italia, un rinomato biglietto da visita per una terra ricca di bellezze naturali e culturali. La vicinanza alle regioni dell'Europa occidentale, soprattutto negli ultimi anni, ha garantito un importante flusso di turisti in cerca di sole e mare, oltre che di convenienza economica. I grandi complessi alberghieri, troviamo hotel e ostelli sparsi ovunque in tutta la costa, vengono presi d'assalto da tedeschi, italiani e austriaci, nonché dai vicini sloveni.

Le spiagge nella maggior parte dei casi sono rocciose oppure lavorate in pietra, in modo da fornire ai villeggianti un luogo dove stendersi. Si nota infatti come l'architettura urbana arrivi direttamente al limite, fino a toccare il mare. Luoghi che possono non avere il fascino delle spiagge della Dalmazia o delle isole della Croazia più adriatica, ma è tutta la regione in sé a possedere un indefinibile senso di bellezza.

Alcuni nuovi resort alberghieri, moderni e con ottimi servizi turistici, sono stati costruiti lontano dalle città costiere (la cui architettura in stile italiano continua ad essere orgoglio di tutta la regione),  seppur  edificati lungo la costa stessa. Nella parte più interna della regione, piccoli borghi medievali spuntano dalle colline e dalle montagne, luoghi spesso ancora del tutto inesplorati dal turismo di massa. L'Istria è un luogo che vale più di una visita, non solo per la bellezza paesaggistica del suo territorio ma anche per il ricco patrimonio culturale e le testimonianze ancora presenti di uno straordinario incontro tra la cultura italiana, slovena e croata.

La regione fu parte della Repubblica di Venezia per oltre 400 anni, quindi dell'impero austro-ungarico, successivamente del regno d'Italia e della Federazione Jugoslava e in ultimo, della Croazia indipendente. Storicamente la popolazione di lingua italiana si concentrava nelle città, infatti si nota come molte persone ancora oggi conservano un cognome italiano. I madrelingua croati vivevano nelle zone più interne rurali. Nonostante l'esodo delle popolazioni italiane e delle successive espulsioni arrivate con la seconda guerra mondiale, esiste ancora in Istria una vivace comunità italiana.

La città portuale di Pola è la più grande dell'Istria, situata all'estremità meridionale della penisola. Un luogo ricco di suggestione e storia, che da solo vale il viaggio, oltre che diventare buona base per visitare il resto della zona. Nella parte occidentale dell'Istria si trovano altre due belle località molto pittoresche come Rovigno e Novigrad. Tra queste due città si trova il grande centro di villeggiatura di Parenzo, moderno e molto attrezzato da un punto di vista turistico. Le località dell'interno sono invece molto differenti. Ci sono villaggi storici situati sulle colline, come Montona (Motovun in croato), Groznjan, Oprtalj e Hum, tutti molto suggestivi e facilmente raggiungibili con pullman regolari da Pola e da Zagabria. Da Trieste esistono collegamenti per Pola e Parenzo. Nei mesi estivi sono in servizio i catamarani che collegano le cittadine costiere dell'Istria con Venezia e Trieste.

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...