Arte Cultura in Croazia

Rinascimento croato

Architettura rinascimentale croata La Croazia ha dato più che uno sguardo al movimento rinascimentale del Quattrocento. Non poteva non essere altrimenti visto il potere accumulatosi nelle ricche città croate, molte delle quali con orgoglio e fierezza possedevano la coscienza d'essere indipendenti dal clero o dal potere costituito dell'allora dominio della Chiesa.

In materia di architettura e scultura troviamo in particolare personaggi come l'italianizzato Giorgio Orsini di Sebenico (in patria conosciuto come Juraj Dalmatinac), vissuto tra il 1410 e il 1473. Costui è da molti definito come scultore, architetto e urbanista italiano, essendo nato a Zara, allora appartenente alla Repubblica di Venezia. Non si può tuttavia prescindere dalla sua cultura croata, nonostante le influenze rinascimentali dettate dalla Serenissima (a lui si devono oltretutto le decorazioni del Palazzo Ducale). In Dalmazia, è conosciuto in particolare per la sua opera maggiore, la Cattedrale di San Giacomo a Sebenico: un esempio mirabile costruito in pietra e oggi parte del patrimonio dell'Umanità UNESCO (abbiamo avuto modo di decantarne il fascino nella nostra rubrica Attrazioni turistiche della Croazia, a cui vi rimandiamo).

Ancora una volta, la città di Dubrovnik sembra farla da patrona in termini d'arte e cultura; come è noto il suo intero centro storico appartiene oggi all'umanità intera come sito UNESCO. Il Palazzo dei Rettori ( Knezev dvor) è in effetti una dei maggiori monumenti non solo della città ma di tutta la Croazia. Lo vediamo nella foto qua affianco, splendere ancora oggi sotto il caldo sole della costa adriatica. Venne costruito secondo il progetto di Onofrio della Cava tra il 1435 e il 1451, in sostituzione di un castello costruito in precedenza, allo scopo di costruire gli alloggi del Rettore della città-stato e la sede del Grande e del Piccolo Consiglio cittadino. All'architetto napoletano si deve parte della struttura attuale, più gotica che rinascimentale, un palazzo ad un solo piano formato da quattro grandi aree che circondano il noto cortile interno. A Giorgio Orsini di Sebenico si devono i Capitelli. Il palazzo venne poi restaurato nella seconda metà del Quattrocento dal ben noto Michelozzo Michelozzi, al quale si devono lo splendido portico rinascimentale. La struttura che circonda il cortile, le quattro ali del palazzo, vennero impostate dal Della Cava. Purtroppo parte degli arredamenti interni sono andati dispersi dalle razzie napoleoniche e oggi quelli presenti sono solo dei duplicati.

Oltre a queste due note città, sono molte le località che, tra palazzi comunali e logge, espongono un chiaro marchio rinascimentale. A Sebenico per esempio si riconosce uno dei più grandi esempi dell'architettura militare rinascimentale: vi troviamo infatti la Fortezza di San Nicola, d'origine medievale ma quasi completamente ristrutturata nel 1500. Si accompagnano ad essa la la Fortezza rinascimentale di Varazdin e i vari Forte di San Giovanni, Forte di Revelin, Forte di Lovrijenac e la Torre Minčeta.

La città di Karlovac è nata attorno ad una fortezza rinascimentale a forma di stella, che oggi rivela la propria struttura nei cosiddetti Zančevi, dei sentieri cittadini situati lungo lo splendido paesaggio naturale della città (Karlovac è infatti conosciuta anche come la città dei parchi). Le fontane cittadine, e ne troviamo numerose un po' ovunque, sono anch'esse state costruite nel periodo rinascimentale. Non possiamo non menzionare Niccolò Fiorentino (detto anche Niccolò di Forzore Spinelli, in croato Nikola Firentinac) a cui si deve la Cappella Orsini del duomo di Traù.

Nella pittura, il rinascimento croato si fa sentire attraverso le influenze veneziane, vi troviamo infatti numerose opere che vanno da Tiziano a Tintoretto al Santacroce. Molto rappresentativa è la scuola culturale della Dalmazia, di cui fece parte anche la scuola letteraria di Dubrovnik. Tra i maggiori pittori vi troviamo Nicola Raguseo, maggiormente rappresentato nel Convento di San Domenico.

Tra gli artisti rinascimentali d'origine croata si segnalano in particolare Laurana, Duknović, Klović, Medulić, Ćulinović.

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...