Guida alle città croate

Spalato

Spalato Spalato è la seconda città più grande della Dalmazia, situata nella bella costa adriatica della Croazia. Sviluppatasi in una delle più note località turistiche del nord mediterraneo, con poco più di 220.000 abitanti, la città gode di un tesoro storico senza precedenti, quello del famoso Palazzo di Diocleziano, talmente grande da formare oggi il centro storico di Spalato, sito UNESCO dal 1979.

Le origini di Spalato sembrano perdersi nel tempo: dai tempi neolitici raggiungono il periodo romano e vanno oltre, fino al Regno d'Ungheria e alla Repubblica di Venezia, ai turchi dell'Impero Ottomano, agli austriaci e ai francesi, per poi confondersi nell'identità della nazione attuale. Queste terre erano conosciute con il nome di Asphalatos, un'antica colonia greca fondata dai siracusani. Già da tempo parte della provincia romana, nel 295 l'imperatore Diocleziano, nato proprio a Spalato, decise di costruire l'imponente palazzo reale. Il centro urbano si sviluppò proprio dall'originario palazzo romano, quando abbandonato al proprio destino a seguito della caduta dell'Impero, tra slavi e avari, venne scelto dai soldati e dai profughi come facile riparo dalle incursioni. Erano questi rifugiati della vicina Salona, allora sotto la guida dell'impero di Bisanzio. Nacque così una piccola comunità all'interno delle mura della grande struttura, sviluppatasi poi nell'odierna città.

 

L'itinerario turistico inizia proprio dal centro storico della città, già sito UNESCO dal 1979. Sarebbe troppo restrittivo dire che al suo interno è sito il Palazzo di Diocleziano, perché è proprio quest'ultimo a costituire l'intera città vecchia. Abbiamo dedicato ampio spazio alla sua visita, nella sezione Attrazioni turistiche della Croazia, descrivendone la struttura romana, le mura, le colonne d'epoca, lo stile gotico e le chiese via via edificate, le vie e gli stretti vicoli, un tutt'uno a cui oggi si affiancano piccoli negozi d'artigiano, ristoranti e caffetterie e mercati all'aperto dove comprare oli essenziali e ricami, miele e tanti altri prodotti locali.

Oltre la città vecchia, Spalato diventa più veneziana che romana, la Novi Grad, la città nuova (per distinguerla da quella antica, Stari Grad). Il 'nuovo' di questi luoghi è ovviamente relativo, soprattutto se comparato con l'antico Palazzo. La piazza del Popolo per esempio, Narodni trg, ha origini medioevali, così come i palazzi che la circondano sono accomunati da un concentrato di stili diversi: il municipio del XV secolo (Opcinski dom), nel cui interno è custodito il Museo etnografico, il Palazzo Karepic in stile rinascimentale, il Palazzo Cipriani in stile romano-gotico, la Loggia medievale, di cui oggi si possono ammirare solo i resti.

Lo sguardo potrebbe continuare ad ammirare altri edifici, come il Palazzo Pavlovic e il Palazzo Nakic, che rimanda all'eleganza della vicina Vienna e il Palazzo Cambi, in stile gotico veneziano; se preferite, potrete andare avanti in direzione della piazza del Risorgimento Preporoda Trg, per scoprire insieme ad altri storici edifici (come il veneziano palazzo Palalić o ancora il palazzo Milesi, in stile barocco), la statua dedicata a uno dei maggiori personaggi della letteratura croata, Marko Marulić).

Oltre al Palazzo di Diocleziano, a catturare maggiormente il nostro interesse culturale sono due luoghi: il lungo mare di Spalato, dal lunghissimo nome di Obala Hrvatskog Narodnog Preporoda, splendido per le passeggiate a tardo pomeriggio o verso sera, e la piazza trg Repubblike con tutt'intorno gli splendidi portici detti Procuratie parte dei rossi palazzi rinascimentali. Non scordate di ammirare la piccola chiesetta di San Francesco (Sv. France),  in particolare per la sua architettura interna, in stile barocco, e per i sarcofaghi ivi custoditi (tra cui quello del letterato Marko Marulić).

Ai Musei di Spalato abbiamo preferito dedicare in dettaglio una sezione a parte, che vi invitiamo di consultare nella parte Musei della Croazia. Qui vogliamo in conclusione proporre una bella gita fuori porta, nei dintorni di Spalato e in particolare: Trogir, un'antica cittadina veneziana parte integrande dell'omonima piccola isola; Salona, uno dei principali siti archeologici dell'intera Croazia e luogo che ha dato origine all'urbanizzazione di Spalato; la fortezza di Klis e Sinj, quest'ultimo noto luogo di pellegrinaggio mariano. Alle isole di Hvar, Brač, Vis, Korčula e Zolta, Mali Drvenik e Veli Drvenik, tutte molto vicine a Spalato, abbiamo dedicato una propria sezione a parte.

Infine, ricordiamo che oltre i confini urbani ci si deve tenere alla stretta osservanza degli avviso anti-mine del Ministero degli Esteri (vedi apposita pagina).

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...